• 001-slider.jpg
  • 1.jpg
  • 003.jpg
  • 003.JPG
  • 4.jpg
  • 005.jpg
  • 7.jpg
  • 8.jpg
  • 010.JPG
  • 011.JPG
  • P1010003-2.jpg
  • P3210009-slider.jpg
  • P3210010.jpg
  • P3210011.jpg
  • P3210022.jpg
  • P8290026.jpg

Impianti

Impianto produzione traversoni per scambi

La produzione delle serie di traversoni, traverse speciali F e traversoni speciali in C.A.V.P. avviene nel sito di Chiusi Scalo (SI), Via Manzoni n° 60.

 

Al fine di massimizzare la potenzialità produttiva dell'impianto la linea è organizzata con un sistema “a carosello” ed è costituita da passi-passi per la traslazione dei casseri nelle varie stazioni di lavoro : preparazione - tesatura - getto – vibrazione - svitatura.

 



Il ciclo inizia con il montaggio dei fondelli nelle vaschette, l’oleatura del cassero, l’inserimento dei tasselli ed il posizionamento delle armature.

Segue la tesatura delle armature di precompressione ed il posizionamento delle armature di frettaggio. Dopo il getto e la vibrazione un’apposita pinza preleva i casseri e li deposita all’interno delle celle di maturazione, attrezzate con sistemi automatici per gestire e registrare i cicli termici a cui vengono sottoposti i manufatti. A maturazione avvenuta la stessa pinza provvede a prelevare dalle celle i casseri per depositarli sul ribaltatore, ove vengono ribaltati, viene eseguita l’operazione di rilassamento tramite svitatura dei tiranti e si sformano i manufatti per mezzo di vibro-scassero.

 

I casseri vengono poi riportati nella prima stazione del passo-passo, mentre i manufatti vengono traslati da due carrelli che li portano sulla catena di finitura, dove avviene la marcatura ad inchiostro indelebile ed allestiti secondo quanto previsto dalle specifiche RFI.

Completato il ciclo produttivo i manufatti vengono prelevati per mezzo di carrelli elevatori per essere stoccati nell’apposita area del piazzale.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo