• 001-slider.jpg
  • 1.jpg
  • 003.jpg
  • 003.JPG
  • 4.jpg
  • 005.jpg
  • 7.jpg
  • 8.jpg
  • 010.JPG
  • 011.JPG
  • P1010003-2.jpg
  • P3210009-slider.jpg
  • P3210010.jpg
  • P3210011.jpg
  • P3210022.jpg
  • P8290026.jpg

Impianti

Impianto produzione traverse

La produzione delle traverse ferroviarie in C.A.V.P. avviene negli impianti siti in Chiusi Scalo (SI), via Manzoni n°60.

Per la produzione vengono utilizzate casseforme in acciaio, autoreagenti, nelle cui vaschette sono posizionate le armature e gli organi di attacco inglobati e ove viene gettato il CLS.

La linea produttiva è organizzata con un sistema a carosello ed è costituita da catene e passi-passi per la traslazione dei casseri nelle varie stazioni di lavoro: preparazione - tesatura - getto e vibrazione.
Dopo il getto e la vibrazione un apposito carro pinza preleva i casseri e li deposita all’interno delle singole celle di maturazione, attrezzate con sistemi per regolare e registrare i cicli termici a cui vengono sottoposti i manufatti.

A maturazione avvenuta la stessa pinza provvede a prelevare dalle celle i casseri contenenti i manufatti per depositarli nella linea di svitatura dove vengono allentati e sfilati i perni di tesatura, per poter poi essere ribaltati e sformare i manufatti per mezzo di vibro scassero.

Una volta svuotati i casseri vengono riportati nella posizione iniziale e depositati nella linea di armamento, mentre i manufatti vengono traslati da un carrello che li porta nella zona di finitura dove avviene la marcatura ad inchiostro indelebile e la vestizione con gli organi di attacco premontati.
Completato il ciclo produttivo i manufatti vengono prelevati per mezzo di sollevatori gommati per essere stoccati nel piazzale.

Questo sito utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Ti preghiamo di cliccare il pulsante a fianco per accettarne l'utilizzo